pt_BRPortuguese
Curiosità | Venha Descobrir | Santa Catarina Turismo

Curiosità

Oltre i tradizionali punti di interesse storici e culturali, Santa Catarina offre attrazioni eccentriche. Da siti che sono stati palco di lotte sanguinose fino alle stazioni ferroviarie trasformate in spazi culturali. Da crateri di meteoriti caduti milioni di anni fa su antichi quilombos, ai ponti di grande valore storico nelle loro zone, dei cimiteri e monumenti insoliti. Scopri altre attrazioni e curiosità in Santa Catarina.

Grande Florianópolis

Anitápolis


Serra da Garganta
Nel 1930, è stata palco di una sanguinosa battaglia tra i rivoluzionari gaúchos che sostenevano Getúlio Vargas e i soldati della forza pubblicacatarinense. A 18 km dal centro.


São Pedro de Alcântara


Caminho das Tropas
Aperto nel 1787, conserva tratti pavimentati dagli schiavi con pietra grezza, in mezzo all’esuberante Mata Atlântica. Parte dal centro della città.


Vale Europeu

Blumenau


Vapore Blumenau
Barca utilizzata dal 1895 per accelerare il trasporto fluviale fra Blumenau e Itajaí. Ha contribuito attivamente al progresso della città. Oggi, essa è ormeggiata presso il sito conosciuto come Prainha.
Piazza Juscelino Kubitschek, Ponta Aguda.

Società di Tiratori
Blumenau è la città con il maggior numero di associazioni di tiratori del mondo, con circa 40 club. La pratica di tiro ha avuto, storicamente, l'obiettivo di difendere i territori. Oggi, tuttavia, la tradizione dei coloni sta sulle feste tipiche ed i campionati sportivi. La città ospita anche la Federazione Catarinense di Tiro al Bersaglio, che riunisce 120 club e organizza gare di diverse modalità. Associazione e Museo dei Club di Caccia e Tiro di Blumenau: dal martedì al venerdì, dalle 10:00 alle 16:00; sabato, domenica e festivi, dalle 10:00 alle 15:00.
Rua Dr. Pedro Zimmermann, 10.377, Itoupava Central.
Telefono: (47) 3339-0590.
www.clubedecacasetiro.com.br
www.museuclubesdecacaetiro.com.br


Brusque


Simulatore d'aereo
Aereo della North American T-6D, utilizzato dalla FAB negli anni 1940, con una cabina interattiva che consente l'accesso a tutti i punti turistici di Brusque, simulando un volo sopra la città. Si trova affianco al Parco Comunale Leopoldo Moritz.


Indaial


Ponte degli Archi
Datato del 1926, fu il primo ponte in cemento armato costruito sul fiume Itajaí-Açu. Riformato nel 1988, ci sono stati aggiunti due passaggi pedonali laterali. Centro.


Serra Catarinense

Bom Retiro


Calçada e Costão do Frade
Situata all’interno di una foresta, e divenuta luogo di interesse turistico grazie alla presenza di tracce di un sentiero in pietra realizzata dagli shiavi nel XVIII secolo. Nella regione si trova anche una grotta naturale divenuta meta di pellegrinaggio di devoti.


Correia Pinto


Confraria do Monge
Omaggio a João Maria de Agostinho, monaco itinerante che percorse la regione nel XIX secolo, considerato un profeta. Sul posto, oltre a un ristorante, esiste un sentiero ecologico con punti che raccontano la storia del monaco, e una statua scolpita nell’arenaria. Dal mercoledì al lunedì, dalle 11 alle 16. dal mercoledì al sabato, dalle 11 alle 16 e dalle 19 alle 23.
BR-116, Km 236.
Tel: (49) 8802-0050.


São Joaquim


Stazione Sperimentale della Epagri
Centro di ricerche agricole, fondamentale per il consolidamento della coltivazione delle mele nella Serra Catarinense. Da lunedì a venerdì, dalle 8 alle 12 e dalle 13.30 alle 17.30.
Rua João Araújo de Lima, 102, Jardim Caiçara.
Tel: (49) 3233-0324.


Urupema


Taipas
Muri in pietra basalto alti circa 1m (alcunidei quali costruiti nel XVIII secolo), eretti per dividere fazendas e altre proprietà rurali, limitare l’area riservata al bestiameo semplicemente per indicare la strada ai tropeiros. Le taipas sono una tradizione centenaria e possono essere visitate all’entrata della città e in varie aree del municipio município e della Serra Catarinense.


Caminhos dos Príncipes

Campo Alegre


Estrada Dona Francisca
Cascate, un vecchio ponte costruito da schiavi e alcune proprietà rurali, costituiscono lo scenario di questa famosa autostrada (la seconda strada per carro del Brasile).


Garuva


Monte Crista e scalinata dei gesuiti
Si presume che la scalinata che porta alla cima del monte sia stata costruita dai preti gesuiti nel secolo XVIII. Oggi, il sito è considerato dalla comunità esoterica un importante campo di energia. Alla base della montagna c'è un B&B che offre terapie alternative per la guarigione e la conoscenza di sé.

Percorso del Peabiru
Garuva fa parte di questo antico percorso che collega l'Oceano Atlantico al Pacifico, attraversando l'America del Sud da est a ovest. Il percorso, che passa attraverso il Brasile, Paraguay, Bolivia e Perù, è pieno di ricchezze storiche e naturali, ed è stato usato per le migrazioni dei popoli indigeni e, successivamente, in missioni religiose e nell’esplorazione e nell'occupazione dei diversi territori.


Jaraguá do Sul


Stazioni Ferroviarie
La Biblioteca Pubblica Comunale, la Fondazione Culturale e il Museo della Pace (con la collezione relativa alla Seconda Guerra Mondiale) funzionano all’interno di vecchie stazioni ferroviarie di Jaraguá do Sul, attualmente restaurate. Museo della Pace: Dal lunedì al venerdì, dalle 08:00 alle 11:30 e dalle 13:00 alle 17:00.
Avenida Getúlio Vargas, 405, Centro.
Telefono: (47) 2106-8700.


Rio Negrinho


Piazza Tenente Aviador Oldegar Olsen Sapucaia
Presenta un aeroplano monomotore T-6 in allusione alla Seconda Guerra Mondiale.

Comune

L'edificio del municipio s’ispira nei saloons di bang-bang americano.
Rua Richard S. de Albuquerque, 200, Centro.
Telefono: (47) 3646-3600.

Stazione Ferroviaria di Rio Negrinho

Comprende l'ex terminale di carico, il garage per le locomotive, così come alcuni treni e case degli impiegati della ferrovia. C'è anche un piccolo museo sul sito con pezzi usati nelle locomotive.
Rua da Estação, s/n, Centro.
Telefono: (47) 3644-7000.
www.abpfsc.com.br


São Francisco do Sul


Isola della Rita
Durante la Seconda Guerra Mondiale, l'isola ha servito come base per la fornitura delle navi della Marina brasiliana. Attualmente ospita l'amministrazione del Porto.


Vale do Contestado

Campos Novos


Cemitério da Invernada dos Negros
Attualmente ospita un nucleo di discendenti di schiavi. Distante 22 km dal Centro, con acesso attraverso strada asfaltata.

Ponte Pensile
Sostituisce l’antico collegamento ferroviario tra i municipi di Campos Novos e Celso Ramos, sommersa in seguito ai lavori per la costruzione della Centrale Idroelettrica Campos Novos.


Frei Rogério


Parque Sino da Paz
Possiede un munumento a forma di tsuru (uccello comune in Giappone) e una campana del tempio Daionji, donata nel 1998 dalla Província di Nagasaki. Tutto l’anno, entre 6 e 9 di agosto, date delle esplosioni delle bombea atomiche su Hiroshima e Nagasaki, la campana è usata in una cerimonia in memoria delle vittime. Alcuni sopravvisuti alla catastrofe risiedono nella comunità.
SC-451, a 25 km di Curitibanos.


Itá


Torri dell’Antica Chiesa
Uniche testimonianze dell’antica città di Itá visibili ancora oggi nel bacino artificiale della Centrale Idroelettrica di Itá.


Itaiópolis


Tunnel e ponti in metallo e calcestruzzo della Rete delle Ferrovie Federali
Costruiti nel decennio 1930, si trovano lontani 4,5 km, 16, 18 e 25 km dal centro.

Antiga Estrada da Mata
Itinerario dei mandriani nel secolo XIX, che ha contribuito a definire il percorso dell'autostrada BR-116.


Mafra


Ponte Metallico Dr. Diniz
Costruito nel 1896, il ponte (110 m) fa la connessione tra Santa Catarina e Paraná, passando sul fiume Rio Negro.


Porto União


Stazione ferroviaria
Circondata da altre costruzioni dell’inizio del XX secolo, ospita una locomotiva a vapore che compie escursioni nei dintorni. Il binario della linea del treno segna il confine tra Porto União e União da Vitória (PR), che già fu parte del municipio prima della Guerra del Contestado. Tutti i giorni, dalle 8.30 alle 11.30 e dalle 13.30 alle 17.30.
Praça Hercílio Luz, s/n, Centro.
Telefono: (42) 3522-0649 – Fondazione Culturale.


Vargeão


Domo de Vargeão
Un cratere di 12 chilometri del diametro creato dalla caduta di un meteorite 100 milione di anni fa. Può essere visto dal belvedere conosciuto come Acesso do Meio. Secondo studi recenti, l'argilla trovata presso il sito può avere applicazioni terapeutiche ed estetiche.


Videira


Stazione Ferroviaria
Trasformata in spazio per il tempo libero, ospita un negozio di artigianato e uno di vini tipici della regione. Accanto, funziona il centro di informazioni turistiche, replica dell’antica Casa del Telegrafo.
Rua Nicolau Cavon, 51, Centro.


Grande Oeste

Chapecó


Piazza Coronel Bertaso
Sede della Galleria Comunale d'Arte, presenta un murale storico culturale che segnala il ciclo del legno a Chapecó, oltre al parco giochi ed una sorgente luminosa con getto d'acqua. Centro.


Caminhos da Fronteira

Dionísio Cerqueira


Marco das Três Fronteiras

Luogo di importanza politica, culturale e religiosa, dove si trovano le immagini di Nostra Signora Aparecida (patrona del Brasile) e della Vergine di Luján (patrona dell'Argentina) - ciascuna orientata verso il suo paese di origine. I brasiliani e gli argentini, di tutta la regione, partecipano alle masse che si svolgono sul sito ogni venerdì. A pochi metri di distanza si trova il Memoriale del Confine. Avenida Internacional, s/n, Centro.


Itapiranga


Marco das Três Fronteiras
Segnala il punto dei confini di Santa Catarina, Rio Grande do Sul e Argentina. Sul sito, ci sono zona barbecue, tavoli e campeggio. Linha Aparecida, interior.


Encantos do Sul

Nova Veneza


Gôndola veneziana
Venuta direttamente della città italiana gemellata, l’imbarcazione si trova ancorata nel lago di Praça Humberto Bortoluzzi. È uno degli unici 4 esemplari fuori dall’Italia, e offre al visitatore la possibilità di scattare foto e posare con il gondoliere vestido in costume. Praça Humberto Bortoluzzi, Centro.

Pórtico di entrata
Ospita, sulla sommità, il Leone di San Marco (simbolo della Repubblica di Venezia) e un calderone di ferro (in riferimento alla polenta che sosteneva lo sforzo dei colonizzatori). Le bandiere sugli archi ricordano il patto di amicizia tra la città e la regione del Veneto, in Italia.

Chaminè
Monumento alto più di 20 m, costruito nel 1925 dalla ditta Bortoluzzi. In evidenza nella omonima piazza, uno dei luoghi in cui realizza la Festa della Gastronomia Italiana e il Carnevale di Venezia.


Orleans


Paredão do Zé Diabo
L’artista Josè Fernandes (noto localmente come Zè Diabo) ha scolpito scene che rappresentano diversi passaggi della Bibbia in una parete di pietra grezza, ai margini del fiume Tubarão, accanto alla ferrovia. A Coloninha, a 500 m dal nucleo urbano di Orleans.

 


Urussanga


Antica estazione ferroviaria
Un’escursione in treno a vapore (con partenza da Tubarão) movimenta il terminal ferroviário una volta al mese. Lo spazio ospita l’Associazione Progoethe (dei vitivinicultori della regione) e il Centro di Informazioni Turistiche (dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 17.30; sabato e domenica, dalle 9 alle 12).
Rua Dona Lúcia Delfino di Rosa, 150, Estação.
Tel: (48) 3465-4739/6238.

 


Costa Verde e Mar

Porto Belo


Sertão do Valongo
Un nucleo che è rimasto dei quilombo, dove si stabilirono coloni pionieri, liberati dopo l'abolizione della schiavitù in Brasile. Oggi, la comunità rurale avventista, formata dai discendenti degli schiavi, si distingue grazie al progetto Ceramica Valongo. È opportuno verificare i prodotti fatti dai giovani della comunità.
ceramicavalongo.blogspot.com


Caminho dos Cânions

Sombrio


Calçadão Cultural
Un museo a cielo aperto che conserva dei mulini di macinazione di canna da zucchero, forni, pezzi in ceramica e una canoa fatta in un unico tronco. Le sculture in telai e mosaici completano le attrazioni del posto. Tra i viali Nereu Ramos e Getúlio Vargas, in Centro.