Chi ama esplorare terre selvagge, troverà nei Sentieri del Confine il luogo ideale per le sue avventure. La regione si trova all’estremità occidentale di Santa Catarina ed è delimitata dalle Regioni di Rio Grande do Sul e Paraná, oltre all’Argentina. Questo fatto è sorprendente per spiegare la diversità culturale, trovata nei suoi 18 comuni, di cui São Miguel do Oeste è il più popoloso, con 36 mila abitanti.

Scopri la natura, praticando ecoturismo e sport d’avventura nei Sentieri del Confine.

L’ecoturismo è una delle attività più promettenti di questa regione ancora poco conosciuta dalla maggior parte dei brasiliani. La bellezza selvaggia dei comuni è un invito per le attività come il trekking, le discese in corda doppia e la pesca, tra altre.

Fai un viaggio culturale attraverso i comuni della regione.

Nei Sentieri del Confine, le tradizioni degli immigrati tedeschi, italiani e polacchi si mescolano alle abitudini del Paraná, Rio Grande do Sul e Argentina, formando un ricco mosaico culturale. A Guaraciaba ci sta uno dei più grandi musei rurali del Brasile: l’Edvino Hölscher. Già a Dionísio Cerqueira, l’attrazione è il Marco das Três Fronteiras.

Divertirti nelle feste tipiche, dove la cucina è molto varia e gustosa.

Pochi lo sanno, ma la prima Oktoberfest di Santa Catarina è stata organizzata a Itapiranga. La cucina tedesca è presente in diverse altre feste, come pure i piatti tipici della cucina polacca e italiana. L’autentica grigliata gaúcha è anche presente nelle manifestazioni che si svolgono nei comuni della regione.