Gastronomia

Ricca di sapori e d’influenze, la gastronomia catarinense è un ritratto della colonizzazione della Regione. La cucina della costa, dove si stabilirono i portoghesi, si basa sui frutti di mare. Andando verso l’entroterra, nei nuclei di colonizzazione tedesca, presenti principalmente sul Caminho dos Príncipes (Percorso dei Principi) e sulla Valle Europea, il pesce viene sostituito dalla carne di maiale fortemente speziata e condita con le tipiche birre tedesche (vedi la Rota da Cerveja – L’itinerario della Birra). In numero maggiore, gli immigrati italiani si diffusero per tutte le zone con i loro ristoranti e cantine artigianali. Ci sono ancora piccoli centri gastronomici polacchi, ucraini, ungheresi, austriaci e olandesi che, aggiunti alla cucina gaúcha e tropeira, rendono Santa Catarina una Regione appetitosa. Sull’enoturismo, i punti principali sono le aziende vinicole della Serra Catarinense (Montagne di Santa Catarina), che producono vini e spumanti premiati, a livello nazionale e internazionale, e il Roteiro Vale da Uva e do Vinho (Percorso della Valle dell’Uva e del Vino), nella Valle del Contestado. E per coloro che godono di una buona cachaça, non ci mancano alambicchi di qualità, principalmente nella Grande Florianópolis, nella Costa Verde e Mare e nel Caminho dos Príncipes (Percorso dei Principi).